WAY OUT

addiopizzo

Way Out apre le porte a un tema scottante ormai discusso da moltissimi anni.
La mafia è un fenomeno antico che con il passare del tempo ha assunto dimensioni sempre più globali.

Per questo evento abbiamo il piacere di ospitare Ermes Riccobono, uno dei protagonisti del progetto “AddioPizzo Travel”, il quale ci condurrà attraverso la conoscenza dei movimenti antimafia e, più nel concreto, all’interno del lavoro del Comitato stesso.
AddioPizzo Travel nasce da una costola del Comitato AddioPizzo il quale dal 2004 si è fatto portavoce dello slogan “un intero popolo che paga il pizzo è un popolo senza dignità”. Con questo progetto i fondatori e i mediatori di AddioPizzo Travel vogliono fare conoscere le persone, i luoghi e le storie più significativi del movimento antimafia. Vogliono mostrare il volto più autentico e genuino della Sicilia, al di là degli stereotipi e dei luoghi comuni. Tutto questo con un unico scopo: il cambiamento.

All’evento parteciperà anche il Presidio di Libera Forlì, il quale interverrà sull’agomento.

Vi aspettiamo presso la sala polivalente di Koiné, in via Valverde 15 primo piano, dalle ore 19 in poi.

Evento Facebook

 

Associazione Universitaria Koiné ONLUS

Realizzato con il contributo di ALMA MATER STUDIORUM – Università di Bologna


Dietro le Quinte

 

14642468_623059851205810_7317202579430760963_n

 

Il 28 Ottobre 2012, un articolo estrapolato da una delle maggiori testate tra i quotidiani italiani si intitolava “L’italiano rischia la scomparsa su Internet”; il sottotitolo preannunciava minaccioso “La percentuale di chi parla l’italiano è destinata a calare. Necessari investimenti sostanziali in tecnologie linguistiche”. Ma i social network hanno davvero contribuito a cambiare la lingua italiana fino a impoverirla? A tracciarci un quadro della realtà linguistica odierna, approdata sul web, e forse rassicurarci, ci penserà Vera Gheno il prossimo martedì 25 Ottobre.

Vera Gheno, nata in Ungheria 41 anni fa, è sociolinguista e docente universitaria: tiene un Laboratorio di Italiano Scritto a Firenze, insegna Applicazioni di Informatica per le Scienze Umane alla Stranieri di Siena e Sociolinguistica al Middlebury College, sede di Firenze; gestisce sin dalla sua apertura il profilo Twitter dell’Accademia della Crusca. Prima appassionata, poi studiosa di comunicazione mediata dal computer, segue con grande interesse i mutamenti della lingua negli ambienti telematici e soprattutto sui social network. Sarà lei a farci comprendere che il dialogo tra cultura e social network può essere una grande occasione di formazione per gli utenti, al punto da permetterci di accordare al meglio lo strumento più potente che abbiamo: la lingua italiana!

Appuntamento presso la Sala Polivalente Koiné, via Valverde 15 (primo piano).

CON IL CONTRIBUTO DI ALMA MATER STUDIORUM – UNIVERSITA’ DI BOLOGNA

Evento Facebook